Costruttore di mobili su misura unici, per la tua villa.

Giornale

Home  /  Pellanda   /  Cucina e soggiorno open space: come suddividere gli ambienti?

Cucina e soggiorno open space: come suddividere gli ambienti?

Una delle preoccupazioni che avverto quando arrivano dei nuovi clienti, non è quale cucina scegliere o che soggiorno acquistare ma come fare in modo che siano omogenei insieme, soprattutto se si è in presenza di un open space, cioè una stanza aperta (piccola o grande) che contiene entrambi gli ambienti.

In effetti, se guardi le numerose proposte di aziende che producono in serie, non sempre è semplice accostare questi due tipi di arredamento.
I problemi principali:

• le dimensioni standard dei moduli che spesso non si adattano perfettamente agli ambienti

• la difficoltà di poter apportare modifiche

• le differenze di finiture tra arredamento della cucina e del soggiorno.

Se invece ti affidi ad un laboratorio di falegnameria, dove tutto ti viene costruito su misura e quindi senza particolari problemi di dimensioni e colori, puoi avere molte soluzioni alla portata di mano.

E’ bene che tu sappia che è difficile dare dei consigli senza aver visto il tuo ambiente, poiché ogni casa è diversa e, soprattutto, le esigenze di chi ci abita sono uniche e ben specifiche.

Ti posso comunque dare alcuni consigli ed idee che possono fare al caso tuo.
Paradossalmente, se qualche idea sai già che per te non va bene, è un bel passo avanti, vuol dire che ti stai avvicinando alla tua soluzione di arredo ideale!

Come puoi dividere gli ambienti?

Ecco i miei suggerimenti:

• con una grande isola/ penisola in cucina, da una parte la attrezzi per gli utensili che ti servono in cucina, quindi con cassettoni, ante e vani a giorno, dall’altra parte la puoi utilizzare per la prima colazione, quindi con lo spazio per sgabelli, oppure creare una libreria che si leghi con il soggiorno. Idea in più: in una casa ho creato, nel retro della penisola, due grandi ante scorrevoli che richiamano molto il soggiorno e ho rivestito il piano della penisola con la pietra della zona cottura e con un legno particolare poi, con lo stesso tipo di legno, ho creato un tavolo di design per il soggiorno.

• con un mobile basso da posizionare dietro al divano (vedi l’ articolo “HAI MAI PENSATO AD UN MOBILETTO DIETRO IL DIVANO?” nel mio blog) che ti riassumo brevemente: far costruire un mobile basso che si accosti allo schienale del divano, ad uso libreria o con ante e cassetti per sfruttarlo al meglio. Sulla parte superiore, per dare un effetto di divisione, puoi far inserire una lastra in cristallo temperato satinato che arriva a soffitto (al posto del satinato puoi mettere anche un cristallo trasparente con una decorazione). Questo stratagemma crea un gradevole effetto di continuità e, allo stesso tempo, divide l’ambiente.

• puoi far costruire alcune strutture in cartongesso, con delle parti aperte e delle parti cieche, dove inserire vetri, luci, qualche antina, ecc. Per evitare di sporcare la struttura in cartongesso, puoi sostituirlo con il legno laccato (soluzione più pratica poiché arriva già assemblata, mentre il cartongesso è da costruire in loco quindi sporca molto).

• puoi far creare delle colonne bifacciali della cucina da centro stanza dove, da una parte vengono inseriti gli elettrodomestici e dall’altra diventa un mobile tv o libreria che fa parte del soggiorno.

• puoi utilizzare delle porte scorrevoli o delle porte a pacchetto in modo da poter fisicamente dividere la zona cottura dal soggiorno (soluzione ottima per chi cucina molto e non vuole far andare gli odori per tutta la casa).

• puoi dividere lo spazio con un grande tavolo, magari disegnato e progettato unicamente per la tua casa, e completarlo con delle sedie rivestite con un tessuto particolare che richiami il soggiorno.

• se non possiedi una zona giorno particolarmente spaziosa, la soluzione migliore è quella di lasciarla open space.

Questi sono solo alcuni spunti basati sulla mia esperienza e sui progetti pensati per dei nostri clienti.
Per ottenere un risultato ottimale, è importante che tu ti faccia seguire da un professionista del settore, cioè un consulente che sappia darti le giuste soluzioni e che sappia capire le tue necessità per poi trasformarle in realtà.

Spero che questi spunti ti possano essere utili!
In bocca al lupo e che tutto vada per il meglio!